Una estate su L’ALTRA SPONDA!

Una estate su L’ALTRA SPONDA!

​​​ESTATE BOLOGNA, AL CAVATICCIO DAL 1° GIUGNO L’ANTEPRIMA DE “L’ALTRA SPONDA”, CON ORSI, ICONE POP E IL RITORNO DI THE ITALIAN MISS ALTERNATIVE

L’Altra Sponda fa parte di Bologna Estate 2018, il cartellone di attività promosso e coordinato dal Comune di Bologna

Una spiaggia d’altri tempi, in cui  Pier Paolo Pasolini passeggia a braccetto con Marlene Dietrich,  Alan Turing prende il sole appoggiato su uno scoglio, Oscar Wilde mostra un fisico prestante facendo ombra a un’infastidita Virginia Woolf.

Una visione popolata dalle icone della cultura lgbt, eccezionalmente riunite sullo stesso litorale: questa è l’immagine che il Cassero ha scelto per raccontare L’altra sponda (SEGUI LA PAGINA FACEBOOK CLICCANDO QUI), la rassegna che lo storico lgbti center di Bologna ha ideato per l’estate 2018 al Giardino del Cavaticcio (ingressi da via Don Minzoni, via Azzo Gardino e via F.lli Rosselli),  nel cuore della Manifattura delle Arti.

Si parte il 1° giugno e per le prime tre settimane circa, fino al 24 giugno, il cartellone offrirà un’anteprima, accompagnando gli eventi del Biografilm Park, protagonista nel giardino ai piedi della Salara.

Poi da fine giugno la rassegna entrerà nel vivo della sua programmazione e  proseguirà fino al 24 settembre. L’altra sponda vuole offrire diversi cambi di prospettiva e parlare di differenze e di inclusione usando la cultura e l’intrattenimento.

E proprio l’inclusione è la cifra della serata inaugurale, Un Paese diverso party (1 giugno, dalle 23, Ingresso 3 euro con tessera Arcigay / Arcilesbica. Il ricavato verrà interamente donato all’associazione Migrabo LGBTI) che conclude il percorso che il Cassero ha  realizzato assieme a Migrabo lgbti e in collaborazione con l’associazione Africa e Mediterraneo, nell’ambito del progetto Welcoming Bologna, per dar voce alle persone lgbti migranti e rifugiate in Italia.

In calendario in questa anteprima anche il ritorno al Cassero della comunità ursina con Beardoc (22 giugno, dalle 22.30, ingresso gratuito) , il più longevo evento bear d’Italia che porterà sulle rive del Cavaticcio la sua musica e i suoi sexy go-go bear.

Viene invece da Berlino il party Madonna Mia! (16 giugno, dalle 23,30, Ingresso gratuito con tessera Arcigay / Arcilesbica) con cui il Cassero rivolgerà il suo tributo alla regina del pop. In consolle Sergio Wow, maestro di danze tanto in Italia quanto nella Mitteleuropa. In programma anche la festa  only women Pussy Galore (2 giugno, dalle 23,30, Ingresso 5 euro con tessera Arcigay / Arcilesbica richiesta), l’elettronica di QU.beAT  party (8 giugno, dalle 23,30, Ingresso gratuito con tessera Arcigay / Arcilesbica),  l’imperdibile In nome del Pop italiano (9 giugno, dalle 23,30, Ingresso gratuito con tessera Arcigay / Arcilesbica), il closing party di We play(15 giugno, dalle 23,30, Ingresso gratuito con tessera Arcigay / Arcilesbica), le scatenate selezioni di Trash for free (23 giugno, dalle 23,30, Ingresso gratuito con tessera Arcigay / Arcilesbica), le sonorità house di Blow metropolitan summer (27 giugno, dalle 19, Ingresso gratuito, no tessera).

Ma soprattutto a giugno torna il tradizionale appuntamento con The italian Miss Alternative (28 giugno, dalle 21, biglietti da 10, 20 e 50 euro), il concorso en travesti creato da Stefano Casagrande per raccogliere fondi a sostegno della lotta contro l’Aids.

Già per questa prima tranche di programmazione, il Cassero ha scelto due importanti compagni di strada: il primo è Berberè, il locale nel cuore universitario di Bologna e a Castel Maggiore, premiato con i tre spicchi dal Gambero Rosso, che sedurrà i palati dei visitatori dell’altra sponda, proponendo  4 delle pizze del menu estivo. La pizza di Berberè si caratterizza per leggerezza e gusto grazie alla lunga lievitazione a temperatura controllata, l’utilizzo di lievito madre vivo e ingredienti stagionali, di cui l’85% certificati biologici. Morbida dentro e croccante fuori, è una pizza che stimola la convivialità attraverso un’idea semplice: otto spicchi per fare in modo che tutti i commensali possano assaggiare i vari gusti. Il secondo compagno di strada è Go Fresh, il ristorantino di via Paolo Fabbri che porterà al Cavaticcio le sue insalate, le sue macedonie e i suoi ghiaccioli di frutta: tutto fresco, genuino e con una spiccata attenzione alle persone vegetariane e vegane. Bar e punti ristoro apriranno tutti i giorni alle ore 19.

Il programma completo su  www.cassero.it. Per informazioni scrivere a altrasponda@cassero.it oppure chiamare il numero  051 0957211.

Facebooktwittergoogle_plusmailFacebooktwittergoogle_plusmail