BIONDA NATURALE: DA DOMANI AL CAVATICCIO TRE GIORNI DI BIRRA E EVENTI DEDICATI ALLE DONNE

BIONDA NATURALE: DA DOMANI AL CAVATICCIO TRE GIORNI DI BIRRA E EVENTI DEDICATI ALLE DONNE

Si intitola Suffragette City la quarta edizione di Bionda Naturale, la kermesse dedicata alla birra artigianale in programma da domani, 9 settembre, a domenica al Parco del Cavaticcio (accessi da via Don Minzoni, via F.lli Rosselli e via Azzo Gardino), nell’ambito di Lady Stardust, la rassegna curata dal Cassero lgbt center inserita nel cartellone di Bé – Bologna Estate. Il titolo richiama una celebre canzone di David Bowie, a cui è dedicata la grande mostra in corso al Mambo, ed è l’occasione per rivolgere un omaggio al protagonismo delle donne, nell’arte, nella cultura, nella politica. E infatti la bionda raffigurata nella grafica dell’evento è Hillary Clinton, scelta come icona di questa quarta edizione. Da domani a domenica, dalle 18 a notte fonda, si articolerà  un ricco programma di eventi, spuntini e prelibate degustazioni, con più di 20   birre artigianali messe a disposizione dal Birrabus, i food corner di Wolf, Cafè de la Paix  e Aula e il mercatino delle autoproduzioni. Riflettori puntati sulle donne che già da venerdì si racconteranno attraverso il romanzo di Chiara Sfregola “Camera Single”, che verrà presentato alle 19 dall’autrice assieme a Cathy La Torre, Valentina Pinza e la rapper Mc Nill. Sabato il palco allestito al Cavaticcio ospiterà, dalle 21,  il live di Sara Loreni, vincitrice nel 2010 del Premio Ciampi e del Premio MEI e RER “La Musica libera. Libera la musica”, alle prese con il suo album d’esordio, Mentha, uscito a fine 2015. Sara ha realizzato un disco iridescente, frutto di una ricerca continua e di unʼevoluzione stilistica. Il suono è caratterizzato, oltre che da brani dove Sara appare nel suo ruolo di “vocal performer”, anche da veri e propri viaggi spaziali sulla forma canzone in cui la voce si staglia su un tessuto cangiante di sintetizzatori, samples e di strumenti tradizionali. Dopo il concerto la festa continua con Trash for free, il tradizionale appuntamento casserino dedicato alla musica più popolare, selezionata col gusto queer dei Ricchi e Prodigy djs. Domenica invece protagonista sul palco il live di La Tarma, al secolo  Marta Ascari, polistrumentista e autrice che si esibisce in formazione con Giulia Meci (voce, chitarra acustica, ukulele, percussioni) e Matu Maini (voce, ukulele, banjo, mandolino, chitarra acustica). Notata da Cristina Donà, nel 2014 esce il suo album d’esordio “Antitarma” per l’etichetta Qui Base Luna, con la produzione artistica di Saverio Lanza. Nel 2015 esce “4 Pezzi Facili“, per SRI Productions, con la quale entra in contatto  con Beatrice Antolini, in coproduzione con Neurosen. Un Ep di cover del repertorio (non solo) italiano degli anni ’40, ’50 e ’60, con la produzione artistica di Lele Battista. Dal 2016 l’artista è stagista assistente del compositore di musica da film Paolo Buonvino, che inserirà due suoi brani nella colonna sonora della prima stagione della fiction Rai 1 “Tutto può succedere”.
Completano il programma di Bionda naturale i dj set di Green Everywhere (venerdì) e Magda Aliena (domenica) e le degustazioni birraie col maestro Filippo Rodiani (domenica alle 18,30). Tutti gli eventi sono a ingresso libero. Solo per Trash for Free è necessaria la tessera Arcigay, Arcilesbica, Arci.

Tutte le info e il programma completo sono disponibili sul sito www.cassero.it.
Facebooktwittergoogle_plusmailFacebooktwittergoogle_plusmail